Notice: Undefined variable: nav_lang in /home/dancer.com/www/international/it/fitters-reference-guide.php on line 13


show all | hide all

Far provare le punte Gaynor Minden è logico e facile da imparare.

Come per far provare le punte tradizionali

  • Non lasciare mai spazio per la crescita del piede
  • Il puntale deve essere aderente.
    (Motivo: una scarpa che è troppo grande non è in grado di fornire un supporto adeguato)

Contrariamente alla prova delle punte tradizionali:

  • Lasciare da ¼ a mezzo cm di spazio per “pizzicare” (nella parte superiore del tallone) quando si è sulla punta.
    (Ragione: il nostro raso non cede e non si deforma tanto quanto nelle punte tradizionali)
  • Bisogna selezionare una rigidità della scarpa che non cambierà; non c’è rottura o rischio di cedimento.
    (Motivo: la suola e il puntale sono elastomerici, non si indeboliranno mai)
  • La punta Gaynor Minden consiste di 6 varianti: la lunghezza è solo una di essa. Bisogna specificarle tutte e 6.

Stabilisci la taglia

  • Inizia con una taglia in più rispetto al numero di scarpe da strada che indossa la ballerina.
  • La ballerina deve eseguire un profondo demi-plié su una gamba. L’alluce deve appena toccare l’estremità della scarpa. Molta pressione sull’alluce indica che la scarpa è troppo corta o il puntale troppo largo.
  • Sali sulla punta. Bisognerebbe essere in grado di “pizzicare” tra ¼ e mezzo centimetro nel tallone dove è posizionata la rifinitura dell’elastico. Se vi è più spazio, prova con mezza taglia in meno. Se invece non si riesce a “pizzicare” per niente, allora bisogna provare una mezza taglia in più.

Stabilisci larghezza della pianta e box.


  • La larghezza della pianta si misura tra il bordo della box e la cucitura laterale. Minimizzare lo spazio extra ai lati della scarpa scegliendo la pianta più stretta ma consentendo ancora al piede di entrare comodamente e senza fatica dentro il box.
  • Il box dovrebbe essere aderente e dall’aspetto regolare. Il bordo non dovrebbe né “scavare” nell’articolazione dell’alluce e né finire di colpo appena sotto causando l’articolazione a gonfiarsi. Se necessario, provate un box più grande o una pianta più larga. Se provate una box più larga,iniziate aggiungendo un “box liner” per garantire una perfetta aderenza; togliete il “liner” se la box è ancora troppo stretta.
  • Se l’avampiede (pianta) della ballerina è stretto provare il box #2, se è medio provare il box #3, se largo (e squadrato) provare il box #4. Un piede compresso ha spesso bisogno di un box più piccolo.

Seleziona la durezza della suola e mascherina

  • La suola dovrebbe essere abbastanza rigida da permettere alla ballerina di mantenere una corretta e comoda posizione sulle punte, ma abbastanza flessibile da poter raggiungere con facilità un’alta mezza-punta. Assicurarsi che la suola sia sufficientemente flessibile.
  • Le mascherine alte aggiungono supporto e sostegno. La mascherina dovrebbe sempre coprire le dita completamente-non lasciare che le dita siano visibili.
  • Di solito, un piede con molto collo (del piede) necessita di una mascherina più alta e/o una suola più dura.
  • Se la ballerina si sente “tirare indietro” dalla scarpa, provate una suola più flessibile e meno rigida e/o una mascherina più bassa. Se invece tende ad “andare troppo avanti” con il piede, provate una suola più dura e/o una mascherina più alta.

Selezionare il tallone.

  • Il tallone più alto aiuta la scarpa a non scivolare dal piede. Il tallone più basso favorisce una vestibilità più aderente e meno larga.

Considerate il modello “Sleek”

  • Se il box è aderente al piede ma i lati della scarpa e/o il tallone sono troppo larghi, provate il modello “Sleek”. Questo modello è disponibile in quasi tutte le taglie e varianti ma di solito necessita di mezza taglia in più. Il modello “Sleek” è ideale per le ballerine con talloni più stretti e affusolati.

Ottimizza la calzata

  • Aggiungi i "box liners" e/o "toe cushions" per alleviare la pressione sulle dita. Aggiungi i "heel grippers" per ridurre al minimo gli spazi interni vicino al tallone e per aiutare la scarpa a non scivolare dal piede.

Ricontrollate!

  • Le protezioni interne ed eventuali salvapunta, soprattutto quelle più grandi, possono influenzare la calzata. Ricontrollate la calzata dopo aver riposizionato gli inserti interni.
  • Fate ripetere il demi-pliè profondo alla ballerina e controllate tutta l’aderenza della scarpa al piede prima di cucire i nastri ed elastici.